A fronte dell’entrata in vigore della nuova normativa, a partire dal 31 marzo 2015 la Pubblica amministrazione italiana (Regioni, Province, Comuni, Università, etc.) non potrà più accettare né corrispondere fatture in formato cartaceo, a prescindere che il subfornitore sia una società, una ditta individuale o un libero professionista. Come già introdotto dalla Finanziaria del 2008, […]